Amenorrea-illedi-ciclo-mestruale
Amenorrea è il termine medico generico che definisce l’assenza di mestruazioni e quindi l’assenza di cicli ovulatori, per un periodo superiore a 3 mesi, nelle donne in età fertile.
Che cosa è l’amenorrea?

In una donna affetta da oligomenorrea si parla di amenorrea quando il ciclo mestruale non comprare per un tempo superiore a 90 giorni, proprio per la particolarità della condizione che vede la comparsa delle mestruazioni in numero ridotto durante l’anno, ad intervalli di tempo superiori ai 35 giorni e inferiori 3 mesi.

L’amenorrea primaria descrive la condizione di una donna che non ha mai mestruato (è il caso delle adolescenti fino a 16 anni che non hanno ancora avuto il menarca); l’amenorrea secondaria, una donna che ha mestruato per un periodo più o meno lungo di tempo.

 

 

LE CAUSE

Durante la vita di una donna, l’amenorrea non deve sempre spaventare perché, in alcuni casi, può essere fisiologica: è il caso del periodo della pre-pubertà, della gravidanza e dell’allattamento e della menopausa. Quando la causa non rientra tra quelle sopra descritte, possono esserci cause di natura patologica, fisica oppure dovute a traumi psichici. In questi casi va richiesto l’intervento di uno specialista che individui le cause reali e pianifichi il trattamento più adeguato.

Di fronte ad una situazione di amenorrea primaria è bene indagare che non ci siano malformazioni dell’apparato genitale come il setto vaginale trasverso.

Le cause dell’amenorrea possono essere genetiche ma anche endocrine e anatomiche, coinvolgendo le mestruazioni numerosi organi: l’ipotalamo e l’ipofisi a livello cerebrale, le ovaie e utero. Un cattivo funzionamento di ognuno di questi può condurre ad amenorrea.

 

 

LE CAUSE DELL’AMENORREA SECONDARIA

 

Tra le cause di amenorrea secondaria, rientrano:

  • – L’assunzione di farmaci come gli antidepressivi, i farmaci per il controllo della pressione sanguigna, i farmaci contro le allergie, i chemioterapici;
  • – Stile di vita e abitudini come l’eccessiva perdita di peso, disturbi del comportamento alimentare come l’anoressia nervosa e la bulimia, l’obesità severa, l’eccessiva pratica di esercizio fisico, l’eccesso di stress e l’abuso di droghe;
  • – Disfunzioni ormonali, dell’ipofisi e dell’ipotalamo, spesso causa si anovulazione cronica e sindrome dell’ovaio policistico e conseguenza di gravi carenze nutrizionali e malfunzionamenti della tiroide;
  • – Anomalie anatomiche dell’apparato genitale femminile come imene non perforato e altre anomalie del setto vaginale o anomalie conseguenza di asportazione chirurgica di ovaie e utero e raschiamenti;
  • – Possono essere causa di amenorrea l’uso di contraccettivi ormonali come la pillola anticoncezionale: in questi casi il ritorno alla normalità avviene nel momento in cui i soggetti interessati interrompono l’uso dei contraccettivi. (Continua…)
PROVA ILLEDI
UTILIZZATO AL POSTO DEGLI ASSORBENTI TRADIZIONALI, ILLEDI TI AIUTA PREVENIRE INFEZIONI BATTERICHE E MICOTICHE QUALI CISTITI, VAGINITI E CANDIDOSI, INFIAMMAZIONI, DERMATITI E CATTIVI ODORI.
SINTOMI COMUNI

L’assenza di ciclo mestruale può essere accompagnata da diversi sintoni, associati alla particolare causa: da mal di testa e disturbi della visione, a dolore pelvico, acne, irsutismo, fino a perdita di capelli e disturbi del sonno.

 

 

Preservare la regolarità del ciclo mestruale

Non è un segreto che le scelte di benessere che quotidianamente compiamo ci aiutano a preservare la regolarità del ciclo mestruale, prevenendo disturbi più o meno gravi, a partire da un’alimentazione equilibrata che includa acidi grassi essenziali indispensabile per la produzione di ormoni sessuali.

Secondo la ginecologa Alessandra Grazziotin, Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica dell’ospedale San Raffaele di Milano, i migliori amici di un ciclo regolare sono:

  • – un’alimentazione equilibrata che includa olio di oliva e frutta secca per il giusto apporto di acidi grassi essenziali;
  • – il giusto peso corporeo;
  • – poco stress, sia fisico che mentale;
  • – dormire almeno sette ore per notte;
  • – fare sport moderato.

Ogni informazione presente in questo articolo non costituisce parere medico né sostituisce il parere di un medico. Per la redazione di questo articolo ci siamo lasciati ispirare da:

Dr.ssa Valentina Pontello, L’amenorrea, da medicitalia.it

Amenorrea, da saperesalute.it

Amenorrea – Cos’è l’Amenorrea?, da my-personaltrainer.it

Dr. Roberto Gindro, Amenorrea, quando il ciclo non arriva: cause e rimedi, da farmacoecura.it