L’endometriosi è una malattia femminile molto diffusa e allo stesso tempo invisibile perché non si vede. Determina l’accumulo anomalo di cellule endometriali fuori dall’utero (e quindi fuori dalla sua sede naturale) verso l’intestino, le tube, le ovaie, la vescica, la vagina, determinando nel corpo infiammazione cronica dannosa per l’apparato femminile, forti dolore, sofferenze intestinali e in alcuni casi l’infertilità. Si stima che oggi 1 donna su 10 soffre di endometriosi.

 

L’endometriosi da sola non comporta necessariamente sterilità. Nonostante ciò è presente nel 30% delle pazienti affette dalla malattia.

I sintomi.

I principali sintomi dell’endometriosi sono caratterizzati da dolori molto intensi durante il periodo mestruale e premestruale (dismenorrea) e nel periodo dell’ovulazione, insieme a dolori pelvici cronici, dolore nei rapporti sessuali, stanchezza fisica cronica. In una bassa percentuale dei casi l’endometriosi può essere asintomatica.

 

Diagnosi.

Per una corretta diagnosi il primo passo è rivolgersi ad uno specialista o ad un centro specializzato. Gli esami da fare per diagnosticare l’endometriosi possono variare da donna a donna ma quelli generalmente consigliati sono: visite ginecologiche, esplorazioni rettali, diagnostica per immagini quale la risonanza magnetica, ecografie pelviche transvaginali ed esami del sangue specifici.

 

Cure.

Senza dubbio la terapia oggi riconosciuta come più immediata ed efficace è l’asportazione tramite intervento chirurgico dell’endometrio in laparoscopia, senza intaccare l’apparato genitale riproduttivo della paziente. Si tratta certamente dell’intervento meno invasivo che più si avvicina ad una precisa rimozione di tutti i focolai presenti che può essere ripetuto più volte nel tempo.

A causa dei forti dolori, una soluzione comunemente utilizzata è la terapia tramite progestinici che ha un rapido effetto sul dolore ma non migliora lo stato della malattia.

Una sana alimentazione, lo stile di vita e integratori specifici possono ridurre l’infiammazione a lungo termine con il miglioramento effettivo dello stato della malattia.

Endometriosi.it – a sostegno delle donne affette da Endometriosi

Conosci endometriosi.it? Si tratta del portale web della Fondazione Italiana Endometriosi. La community facebook, conta più di 35.000 iscritti con l’obiettivo di aiutare e sostenere le donne, diffondendo informazioni sull’endometriosi, seguendo le pazienti nel loro percorso di cura, aiutando lo sviluppo degli studi e delle ricerche sul fenomeno, grazie ai dati diffusi dal centro italiano Endometriosi.

Il portale endometriosi.it mette a disposizione un utile autotest per aiutarti a valutare i sintomi e decidere se farti controllare da uno specialista.

LA COMMUNITY
LA COMMUNITY