ciclo-mestruale-metrorragia-illedi-rubriche
La metrorragia mestruale coinvolge moltissime donne che soffrono quindi di flussi molto abbondanti che nel lungo periodo, se non curati, possono creare problemi e diventare patologici. Ma una buona notizia c’è: le mestruazioni abbondanti non sono un “destino” e possono essere curate.

CHE COS’è LA METRORRAGIA

La “metrorragia” indica una perdita di sangue uterino anomala che può verificarsi al di fuori del periodo mestruale oppure può indicare una mestruazione molto abbondante, normalmente accompagnata da forte dolore (dismenorrea).

 

LE CAUSE

In ambedue i casi, le cause della metrorragia possono essere diverse:

  • cause organiche, legate alla presenza di polipi endometriali, fibromi uterini, cisti ovariche, endometriosi;
  • disfunzionali dovute ad alterazioni ormonali di varia natura.

 

METRORRAGIA AL DI FUORI DELLA MESTRUAZIONE

Quando si verifica al di fuori del periodo mestruale, la metrorragia è identificata con un sanguinamento uterino anomalo tra due mestruazioni consecutive, oppure in un periodo in cui non dovrebbero esservi flussi mestruali come prima del menarca, durante la gravidanza e dopo la menopausa.

 

 

METRORRAGIA E MESTRUAZIONI ABBONDANTI

Quando si verifica durante la mestruazione, la metrorragia identifica un sanguinamento abbondante e patologico.

 

Circa il 10% delle donne soffre di metrorragia mestruale mentre il 30% ha flussi comunque abbondanti, superiori alla media che nel lungo periodo, se non curati, possono creare problemi e diventare patologici.

 

La causa più frequente della Metrorragia nelle ragazze sotto i 20 anni e nelle donne con più di 40 anni è di natura disfunzionale e ha alla base uno squilibrio tra la produzione di estrogeni e progesterone. (Continua…)

PROVA ILLEDI
UTILIZZATO AL POSTO DEGLI ASSORBENTI TRADIZIONALI, ILLEDI TI AIUTA PREVENIRE INFEZIONI BATTERICHE E MICOTICHE QUALI CISTITI, VAGINITI E CANDIDOSI, INFIAMMAZIONI, DERMATITI E CATTIVI ODORI.

CICLI ANOVULATORI

Nelle ragazze più giovani questo squilibrio è responsabile di cicli anovulatori. In questi casi, il progesterone che in condizioni ovulatorie normali rallenterebbe la crescita dell’endometrio, non viene prodotto. L’estrogeno quindi, responsabile della crescita dell’endometrio, continua a produrre ormoni che ne causano una crescita eccessiva tale che quando si sfalda lo fa in maniera irregolare, per molti giorni quindi e abbondante.

 

CICLI OVULATORI E METRORRAGIA

Nelle donne con un’età superiore a 40 anni invece l’ovulazione nella maggior parte dei casi c’è ma la produzione di progesterone è molto breve o in quantità inadeguata a “contrastare” la produzione di estrogeni.

A differenza dello spotting, nella metrorragia le perdite di sangue sono abbondanti e ricorrenti.

 

COME INTERVENIRE

 

  • – Il primo intervento necessario richiede un emocromo attraverso un prelievo di sangue per un’analisi accurata di eventuali carenze: di globuli rossi (anemia) e ferro. In caso di primi cicli abbondanti anche per escludere problemi di coagulazione del sangue e carenza delle piastrine.

 

  • – Indispensabile per capire se si tratta di metrorragia disfunzionale, dovuta ad alterazioni ormonali curabili con ormoni, oppure di tipo organico per la presenza di polipi, fibromi, iperplasie e tumori da non trascurare sia nelle donne con più di 40 anni che in quelle più giovani, endometriosi.

 

 

  • – Attraverso l’Integrazione, se necessario, di ferro, vitamina b e acido folico per un emocromo perfetto.

Le informazioni riportate in questo articolo non costituiscono parere medico né lo sostituiscono. Per i contenuti di questo articolo abbiamo utilizzato: 

Intervista alla Prof.ssa Alessandra Graziottin, Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica H. San Raffaele Resnati, Milano, A cura di: Roberta Lupi (Radio Radio): Metrorragia: le cause nelle diverse fasce di età e i rimedi, 17/08/2008.